Palazzo di Varignana: un weekend da sogno

Vi ho già raccontato di “Coccole di Tè” e “SPA Fusion: benessere tra Giappone e Medio Oriente” le entusiasmanti attività che si possono fare a Palazzo di Varignana, oggi invece ho voglia di raccontarvi dell’hotel e del ristorante “Aurevo”.

Il weekend trascorso qui con Guido è stato bellissimo, ma soprattutto molto rilassante. Il resort è immerso in un grande parco verde dove, oltre all’hotel e ai ristoranti, troverete Palazzo Bentivoglio (l’edificio centrale datato 1705), il centro benessere Varsana SPA con la sua grande piscina esterna riscaldata, 5 piscine estive esterne, tantissimi spazi per le attività sportive, un centro congressi, una cappella privata, una parte museale, un giardino che fa parte del network “Grandi Giardini Italiani” e un labirinto vegetale che si sviluppa tra le siepi di latro e il frutteto.

Le camere sono dislocate in più edifici e sono ben 140 in modo da poter dare alloggio a tutti quelli che vogliono vivere un weekend romantico o al di fuori del caos quotidiano.

La nostra camera è una “One bedroom suite” situata nel nuovo edificio “Le Terrazze” con vista sui laghetti. La stanza è molto spaziosa con al centro un letto matrimoniale king size con un soffice piumone pronto a coccolarci tutta la notte, ma la cosa che più mi ha affascinato è la grande vetrata (dovete sapere che la casa dei miei sogni dovrà avere tantissime vetrate) che si affaccia su un terrazzo da dove è possibile vedere tutti i colli bolognesi. La camera è arredata con colori dai toni naturali che ricordano la natura circostante.

Il bagno con le sue pareti in marmo bianco con lavabo e termosifone di design e un grandissimo box in doccia, anch’esso con vetrata che si affaccia all’esterno, è molto stiloso e accogliente.

Altro plus di questa stanza è il silenzio che ci permette di fare una meravigliosa dormita senza essere disturbati da nessun rumore.

La colazione ha un buffet enorme dove troviamo tutti prodotti di altissima qualità, biologici e soprattutto fatti dall’azienda agricola di proprietà: fantastiche la crema spalmabile alle nocciole ed olio extra vergine di oliva e la marmellata di prugne.

La cena e il pranzo di questo weekend li abbiamo trascorsi al ristorante “Aurevo”, dove oltre a quelli più internazionali, il menù era ricco di piatti della cucina bolognese con alcune rivisitazioni dello chef.  Con Guido abbiamo deciso di prendere differenti piatti in modo da assaggiare più pietanze possibili e ce ne sono alcuni che, quando andrete, non potrete non assaggiare: gli antipasti con la Mora romagnola in abbinata alle crescentine e alla giardiniera, la lasagnetta con goccia d’oro 24 carati, i triangoli di cipolla bianca, i tortelloni di ricotta viola con crema di porri arrostiti, i tortelli di zucca con ragù di vitello e il daino brasato al profumo di mirto.

Questi piatti di gran gusto, insieme alla degustazione del tè e alle meravigliose ore trascorse nella SPA Fusion, alla gentilezza di tutto il team di Palazzo di Varignana hanno reso questo weekend veramente indimenticabile. Spero che riusciate a trascorrere dei giorni così belli anche voi, ma anche se solo di passaggio o residenti in zona potete vivere queste esperienze da fruitori esterni. 

In questa pagina potrete trovare tutte le #offerte attive in questo momento.

Foto Guido Prosperi #Ilviaggiatoreinstancabile