Pandoro “a modo mio”

Sono almeno 3 anni che provo a fare il pandoro fatto in casa, ma non ero mai soddisfatto al 100% del risultato finale. Quest’anno mi ci sono buttato a capofitto ed il risultato è stato ottimale, così oggi riesco darvi la ricetta del Pandoro “a modo mio”. 

Se decide di farla armatevi di un po’ di pazienza perché è una preparazione un po’ lunga (più veloce di quella classica), ma molto semplice.

Ingredienti:
– 460 g di Manitoba*
– 60 ml di acqua 
– 7 g di lievito di birra disidratato*
– 230 g di zucchero semolato
– 190 g di burro
– 4 uova 
– 2 tuorli 
– 2 limoni bio
– 1 bustina di estratto fiori di arancio*
– 2 bustine di estratto di vaniglia*
– burro q.b. per lo stampo 
– zucchero a velo q.b.

La prima fase per fare il pandoro è la preparazione della biga: nella ciotola della vostra planetaria versate 60 g di acqua a 30°c e il lievito di birra disidratato, fatelo sciogliere e aggiungete 70 g di Manitoba. Azionate l’impastatrice per 1 minuto. A questo punto coprite con della pellicola la ciotola della planetaria e lasciatela riposare per circa 90 minuti all’interno del forno con la sola luce accesa.

Trascorsi i 90 minuti è ora della preparazione del primo vero impasto. Riagganciate la ciotola alla planetaria e aggiungete alla biga 1 uovo intero, 70 g di zucchero e 120 gr di Manitoba; azionate la macchina e fate lavorare fino a che l’impasto non sia omogeneo e molto elastico. Ricoprite con della pellicola e lasciatela riposare per circa 3 ore all’interno del forno con la sola luce accesa.

Passato questo tempo rimettete in posizione la planetaria e passate a preparare il secondo impasto. Aggiungete alla preparazione ben lievitata 270 g di Manitoba, 160 g di zucchero, 3 uova intere, 2 tuorli, l’estratti di vaniglia, l’estratto di fiori d’arancio, la buccia grattugiata dei limoni, e riavviate l’impastatrice per 10 minuti. A questo punto aggiungete il burro e fate lavorare per altri 20/25 minuti o comunque fino a che non vedrete l’impasto diventare lucido ed elastico.

 Ora imburrate due stampi per pandoro da 750gr. Versate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, dividete in due parti uguali, dategli una leggera forma di palla e adagiate ciascuna parte nel proprio stampo. Ungete la parte superiore con abbondante burro. Coprite con della pellicola e mettere gli stampi in forno con la sola luce accesa per 5 ore.

Passato questo tempo sistemate gli stampi in un luogo lontano da correnti d’aria e preriscaldate il forno a 150°c in modalità statico. Infornate e lasciate cuocere per 45 minuti. Trascorsi i primi 20 minuti aprite velocemente il forno e spruzzate dell’acqua con un nebulizzatore in modo da creare la perfetta umidità per la cottura del vostro pandoro. Ripetete dopo altri 10 minuti.

Dopo 45 minuti fate la prova stecchino per verificare la perfetta cottura del tradizionale dolce natalizio. Sfornate e lasciate riposare nello stampo per 10 minuti. A questo punto sformatelo e lasciatelo asciugare su una gratella per almeno 3 ore.

Ecco qua, ora che avete pronto il vostro Pandoro “a modo mio”, potete iniziare i festeggiamenti di questo pre-Natale 2018.

– Tutti gli ingredienti con * sono di Molino Rossetto – Alzatina “Love” di Fratelli Guzzini