Palazzo Tommasi: lusso e ospitalità a Cortona

La prima tappa del mini tour cultural-eno-gastronomico tra Toscana e Liguria insieme al mio compagno il photo-travel blogger Guido Prosperi #ilviaggiatoreinstancabile, è stata Cortona, dove abbiamo anche dormito.

Appena arrivati nella graziosissima città toscana, siamo andati subito a Palazzo Tommasi, una lussuosa struttura composta esclusivamente da suite che si affacciano su Piazza Signorelli.

Siamo stati accolti da Inge, la proprietaria di questo edificio storico, insieme a suo marito Peter, che ci ha raccontato del meticoloso restauro che è stato fatto e ci ha dato tutte le informazioni per iniziare il nostro soggiorno: l’utilizzo dalle grandi chiavi in ferro battuto per aprire il portone e la porta della nostra suite, al WI-FI gratuito, dal parcheggio alla colazione.

L’atmosfera che si respira è molto suggestiva e ti porta subito a fare un tuffo nel passato. Appena si varca l’ingresso ci sono due saloni che mettono in mostra il Rinascimento toscano con tantissimi elementi di design e antiquariato provenienti dall’Africa, dalla Cina e da molte altre parti del mondo. Ogni pezzo è in vendita proprio come in una galleria d’arte!

Le pareti e i soffitti sono pieni di affreschi barocchi creati per offrire una visione di quelle che erano le caratteristiche della nobiltà del passato.

Il Palazzo dispone di tre suite, che, ognuna, in modo diverso, è immersa nella storia, ma corredate di tutti i comfort moderni. A noi è stata assegnata la suite “Principessa”. L’unità abitativa è suddivisa in tre parti: la parte centrale dove un letto a baldacchino padroneggia tutta la camera, una zona salotto dove dalle finestre si può vedere tutta Piazza Signorelli e il Museo MAEC, e il bagno creato in marmo “Onice Miele”, dove il colore dominante è il giallo ocra, con striature più scure che ne rendono vivace e cristallina tutta la grande stanza, in cui possiamo trovare il doppio lavabo, una spaziosa doccia e la vasca, il tutto arricchito ancora di più da un set di cortesia di lusso: saponi pregiati, accappatoi e pantofole.

La notte passa tranquilla nel comodissimo letto e nella quiete del palazzo. La colazione viene servita in un piccola sala da pranzo. Il tavolo è apparecchiato con grande cura per i dettagli: argenteria, porcellane e pizzi. Un piccolo buffet, dolce e salato è ricco di tre tipi di pane diverso e croissant appena sfornati, cereali e muesli, salumi e formaggi tipici della zona, accompagnati da bevande calde e fredde.

Finita la colazione Inge ci mostra la sua stanza “preferita” quella della “bellezza” dove con la sua grande esperienza in campo fisioterapico ed estetico unita a diverse tecniche naturali anti-invecchiamento aiuta gli ospiti a ritrovare il loro benessere.

La pulizia del palazzo è impeccabile, come sono impeccabili la gentilezza e la professionalità di Inge. È stata una bellissima esperienza, fatta di lusso e coccole, che spero di poter vivere nuovamente quanto prima.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale

Photo: Guido Prosperi #ilviaggiatoreinstancabile