Il fascino dell’antica Paestum

Uno dei posti più belli che io e Guido Prosperi #ilviaggiatoreinstancabile abbiamo visitato durante questo viaggio agostano è stato sicuramente Paestum e il suo parco archeologico, iscritto dal 1998 nella lista del patrimonio mondiale UNESCO, perché posti così non possono non arricchire l’esperienza personale ddi ognuno di noi.

Dopo pochi passi dall’ingresso del parco ci troviamo subito vicino al primo tempio, quello che sappiamo con certezza che sia dedicato ad Atena perché era posizionato sul punto più alto della città con davanti un grande altare dove avvenivano i sacrifici durante le feste dedicate alla Dea.

Il nostro percorso continua tra uno scatto e l’altro per le vie della “città” dove troviamo i tantissimi edifici tra cui il grande foro e le terme. 
Poco più avanti, percorrendo la strada lastricata, un enorme albero ci offre la sua ombra ristoratrice che ci fa fa fare un respiro profondo per poter ammirare i due templi più grandi presenti a Paestum: quello imponente dedicato a Nettuno, realizzato verso la metà del V sec. a.C., e quello di Hera, denominato anche Basilica, iniziato intorno al 560 a.C.

Nonostante il sole cocente e il percorso durato più di due ore, è stato molto piacevole e affascinante essere lì, cercando di fare un salto indietro nel tempo e immaginando i cittadini nelle loro attività quotidiane.

Successivamente, con lo stesso biglietto, abbiamo visitato il museo dove si trovano i grandi affreschi greci ritrovati all’interno della Tomba del Tuffatore risalenti al 480/70 a.C in una necropoli a due km a sud di Paestum.

Non sono un grande appassionato di storia, ma visitare e vedere certi luoghi ti arricchisce e ti fa capire quanta bellezza abbiamo in Italia. 
Non mi sono dilungato nel racconto perché è bello viverlo appieno una volta varcata la soglia d’ingresso del parco. Se decidete di fare un viaggio in Campania, credo che questa sia una delle tappe d’obbligo da inserire, un posto così bello non può essere tralasciato.

Sul sito ufficiale del www.museopaestum.beniculturali.it potete trovare tutte le informazioni di cui avrete bisogno per pianificare al meglio la vostra visita.