Maiale in agrodolce (non fritto)

Il nostro Capodanno è passato solo da qualche giorno, ma quello cinese è alle porte, così ho pensato di rivisitare uno dei piatti classici della Cina: il Maiale in agrodolce.

La ricetta originale provede che la carne sia fritta, ma io ho deciso di farlo, in modo che il piatto finale sia leggermente più light.

Ingredienti per 4 persone:
– 500 g di polpa di maiale
– 2 peperoni rossi
– 2 cipollotti freschi
– 200 gr di germogli di soia
– 1 cucchiaio di zucchero
– 6 cucchiai di passata di pomodoro
– 4 cucchiai di salsa di soia
– 2 spicchi di aglio
– 300 ml di acqua
– 30 ml di aceto di mele
– 2 cucchiai di maizena
– 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva q.b.
– sale fino q.b.
– pepe nero q.b.

Tagliate la polpa di maiale, i peperoni e i cipollotti a pezzetti della stessa misura.

Mettete l’olio in un wok (o in una padella simile) insieme ai due spicchi di aglio privati dell’anima. Fate soffriggere a fuoco basso per un paio di minuti. Aggiungete il maiale, i peperoni e i cipollotti e spadellate per un paio di minuti.

Nel frattempo mettete nel boccale del vostro frullatore l’acqua, la salsa di soia, la maizena, lo zucchero, l’aceto e la passata di pomodoro. Azionate per un minuto.

Versate la miscela nel wok e fatela cuocere fino a che non sarà evaporata tutta l’acqua e la salsa sarà ben addensata e attaccata alla carne e alle verdure.

Il vostro maiale in agrodolce è pronto da servire… mi raccomodando ben caldo e magari con del riso anch’esso ancora caldo.