La Fabbrica del Gusto: alla scoperta del nuovo menù

Martedì della scorsa settimana io e Guido Prosperi #ilviaggiatoreinstancabile, insieme ad altri 19 commensali, siamo stati invitati a La Fabbrica del Gusto di Montecosaro Scalo per assaggiare in anteprima il nuovo menù primavera/estate 2018 e per partecipare per la prima volta al nuovo format “Gustoventuno”.

Siamo stati accolti da Lorella e Paolo, i proprietari, che ci hanno fatto sentire subito a nostro agio, come sanno fare gli ottimi padroni di casa. Un tavolo imperiale con 21 posti, collocato al centro di una saletta riservata arredata con un contrasto bel urban chic, sovrastato da un enorme lampadario che abbraccia tutta la stanza.

Una serata fatta di nuove conoscenze, buone chiacchiere, ma soprattutto molto divertente con dell’ottimo cibo come filo conduttore. Siamo stati chiamati ad assaggiare e valutare ogni singolo piatto in base alla presentazione, al gusto, all’abbinamento dei sapori, alla texture della pietanza e alla fine proporre anche un prezzo per ogni piatto.

Arrivati tutti gli ospiti, ci siamo accomodati in base ai posti assegnati, e subito abbiamo iniziato ad assaggiare e votare i principali piatti del nuovo menu: 4 antipasti, 4 primi, 4 secondi e 4 dolci… accompagnati da una selezioni di vini della cantina Conti degli Azzoni dove il Beldiletto, uno spumante metodo charmat, ha vinto su tutti.

Vi parlerò solo di 4 piatti, uno per ogni “categoria”, quelli che hanno emozionato di più il mio palato. Tra i 4 antipasti quello che mi ha stupito di più sono stati i Fiori di zucca ripieni di ricotta, zafferano, puntarelle e polvere di liquirizia: fiori di zucca crudi con un ripieno caldo di ricotta e zafferano che va ad esaltare la polvere di liquerizia perfettamente bilanciato con le puntarelle fresche e croccanti. Tra i primi dei buonissimi Ravioli cacio e pepe al burro di nocciola ed erbe fini: sono fatti a mano, la pasta è ruvida e porosa al punto giusto con un ripieno di pecorino romano perfettamente abbinato al burro di nocciola ed erbe aromatiche; mentre tra i secondi la Picanha con salsa agrodolce: carne tenerissima e saporita con gusto veramente accattivante. Tra i dolci la Cheesecake lime e fragole con una base dolce e perfettamente croccante abbinata sapientemente alla crema di formaggio al lime con una salsa di fragole fresche da leccarsi i baffi.

Questi sono i piatti che avrebbe composto il mio personalissimo menù… adesso tocca a voi, andare a La Fabbrica del Gusto leggere la carta creata dagli chef Alberto Grilli e Nikolas Riccetti e comporre il vostro menù!

La foto dall’alto è di Fabio Pedaletti, mentre le foto dei piatti sono di Guido Prosperi #ilviaggiatoreinstancabile