Horti della Fasanara: un boutique hotel nel cuore di Ferrara

Uno degli ultimi weekend di settembre con Guido Prosperi #ilviaggiatoreinstancabile lo abbiamo trascorso a Ferrara alla scoperta di Palazzo Schifanoia (qui il racconto di Guido) e delle bellezze estensi. Reduci da un periodo d’intenso lavoro avevamo voglia di soggiornare in un posto al centro della città, ma allo stesso tempo tranquillo dove poterci rilassare.

Dopo svariati tentativi, ho trovato Villa Horti della Fasanara, un luxury boutique hotel, immerso in un parco di 10000mq con tantissimi alberi secolari che si trova a poche pedalate dal Castello Estense e dal Palazzo dei Diamanti.

Imbocchiamo via delle vigne con la nostra auto e dopo un paio di curve ci troviamo al cancello della villa. Suoniamo, parcheggiamo e ad accoglierci c’è Elda, che dopo aver eseguito le funzioni di check-in ci racconta un po’ la storia della villa: è una dimora storica dell’Ottocento, e si chiama Horti della Fasanara perché si trova all’interno di quella che un tempo era la riserva di caccia ai fagiani dei nobili Estensi.

La villa perfettamente restaurata è raffinata, molto elegante e sapientemente illuminata, di giorno dalla luce naturale che passa attraverso le grandi vetrate e di notte dalle luci calde che la rendono molto accogliente. Varcando la porta d’ingresso al piano terra troviamo subito un’antica scrivania in legno massello che funge da reception e un grande salone con comodi divani, la sala colazione e proseguendo un altro salotto con una piccola biblioteca a disposizione degli ospiti.

La struttura dispone di 4 suite e di 2 camere signorili che si trovano al secondo piano e hanno l’ingresso indipendente. Noi abbiamo dormito nella Deluxe Suite Rinaldo che si affaccia sul giardino anteriore della villa. La junior suite a noi riservata è suddivisa su due piani: al primo un comodo letto, un grande armadio con all’interno un angolo bar con il frigo e una macchina del caffè con le capsule Nespresso, e una piccola scrivania comoda per appoggiare i propri effetti personali; al secondo un salottino con un grande divano e il bagno con sanitari ricercati e il box doccia con la cromoterapia. Tutta la stanza ha un design moderno, accattivante e accogliente allo stesso tempo. In dotazione nella stanza ci sono un televisore LED, un impianto di filodiffusione con possibilità di collegamento di lettore mp3 personale e il WI-FI gratuito.

Dopo esserci sistemati nella nostra suite e aver fatto un riposino, siamo saliti in sella alle due biciclette, messe a disposizione degli ospiti da parte della proprietà, e siamo andati a visitare Palazzo Schifanoia. Dopo la visita al museo abbiamo siamo andati a mangiare un boccone e abbiamo continuato a scorrazzare per Ferrara prima di una notte di riposo.

L’idomani mattina ci siamo svegliati dal cinguettare dei passerotti e ci siamo recati al primo piano a fare colazione: torte e croissant appena sfornati, cereali, yogurt e succhi di diversi tipi.

Villa Horti della Fasanara è la location ideale per un weekend romantico e all’insegna del relax e della cultura, infatti è sede dell’associazione “Michelangelo Antonioni”

Photo: Guido Prosperi #Ilviaggiatoreinstancabile